FIDELIZZARE IL CLIENTE.

Oggi sempre più spesso ascolto imprenditori che sono alla ricerca di nuovi clienti per reggere le proprie attività, il proprio business.
E poi esistono realtà come la Disney: oltre il 70% dei frequentatori dei parchi Disney ogni santo giorno non sono clienti “nuovi”. Sono clienti ricorrenti.
Significa che è gente che viaggia da tutto il mondo più e più volte per TORNARE nello stesso parco dove sono già stati e dove hanno speso sicuramente una marea di soldi perché… beh, perché evidentemente adorano continuare a dare i loro soldi alla Disney.
Ed è con le dovute proporzioni l’obiettivo che dovresti porti tu come imprenditore, cioè quello di non perdere clienti prima ancora di trovarne di nuovi.Perché mi chiedi? Beh, te la faccio semplice.
Innanzitutto perché tu hai speso centinaia, migliaia se non decine di migliaia di euro per trovare e chiudere una vendita con questi clienti.
Hai fatto le campagne su Facebook e su Google, hai fatto la pubblicità su testate locali o alla radio, hai pagato le provvigioni ai tuoi commerciali o anche solo hai tenuto aperto il negozio con la vetrina, fosse anche la sola forma di comunicazione che fai. Hai comunque già speso soldi per poter avere quei benedetti clienti.
Hai speso fortune per poter fare quelle vendite e spendere ulteriori soldi per trovare nuovi clienti, in particolare se per mille motivi ti trovi a corto di liquidità non è la strada corretta da seguire.
Per niente.
Dato che nemmeno puoi stare solo aperto sperando e pregando che qualcuno ti ordini o ti compri qualcosa, ti spiego immediatamente cosa devi fare.
Quando hai acquisito un cliente, cioè gli hai venduto qualcosa, si presuppone che tu gli abbia fatto una ricevuta o una fattura e quindi abbia i suoi dati di contatto.
Se invece fai parte di quella categoria di esercenti che batte scontrini, allora dovrai assicurarti di censire in modo diverso i tuoi clienti alla fine di ogni transazione in modo da non perdere traccia non solo dei loro dati ma soprattutto dei loro acquisti: quanto comprano da te, cosa comprano da te e ogni quanto comprano da te.
Se non lo fai, semplicemente sei un pazzo e il fatto di chiudere l’attività al primo colpo di vento -perdonami se sembro cattivo ma lo dico col cuore in mano e nel tuo migliore interesse – non è poi così lontana. Purtroppo.
Hai cominciato a censire i clienti quindi? Hai scelto il modo? Tessera clienti, buoni, socio vip, quello che ti pare (ma ne riparliamo meglio dopo)? Bene.Ora devi sapere che il modo più saggio dal punto di vista economico e del bilancio di un’azienda di fare una vendita è quello di vendere non ai nuovi clienti ma ai tuoi «GIÁ» clienti.
Innanzitutto perché li hai già pagati. Quindi dal margine delle vendite successive non devi detrarre il costo di acquisizione cliente che hai subito la prima volta.
Secondariamente perché è molto più facile rivendere a un già cliente se si è trovato bene con te ovviamente, rispetto a rompere la riluttanza all’acquisto e la diffidenza di un cliente completamente nuovo.

E’ arrivato il momento di cambiare.

Se sei arrivata a leggere fin qui credo proprio che sei pronto per cominciare a voler cambiare qualcosa nel tuo lavoro.
Hai trovato questo articolo interessante e vorresti altri materiali come questo?
Allora lasciami la tua email e appena sarà pronto del nuovo materiale sarà mia premura avvisarti.
CLICCA QUI
2019-02-06T08:58:32+00:00

About My Work

Phasellus non ante ac dui sagittis volutpat. Curabitur a quam nisl. Nam est elit, congue et quam id, laoreet consequat erat. Aenean porta placerat efficitur. Vestibulum et dictum massa, ac finibus turpis.

Recent Works

Recent Posts