ANALISI DEI COMPETITOR

 

Quante volte ti sei fermato a studiare i tuoi concorrenti?

Quante volte ti sei fermato a capire le strategie dei tuoi competitori?

Uno dei segreti per il successo delle proprie attività è proprio quello di sapere come si stanno muovendo i tuoi avversari.

In ogni competizione sportiva, box, calcio, l’allenatore studia l’avversario, analizza i comportamenti e inoltre li condivide con chi deve affrontare la situazione. Punti di forza, punti di debolezza, area geografica non coperta dalla loro presenza, indice di gradimento da parte dei clienti dei tuoi concorrenti, tutti questi elementi sono fondamentali per determinare un posizionamento vincente in un mercato iper affollato di attività simili alla tua.

Ecco per quale motivo ti invito a prestare attenzione a questo argomento e soprattutto a trovare il tempo per poter effettuare un’attenta analisi della situazione dei tuoi concorrenti.

Se si effettua lo step dell’analisi dei concorrenti emerge sempre un’aria di lavoro scoperta su cui poter intervenire per soddisfare un bisogno del cliente.

Infatti quello che emerge sempre quando analizzo la situazione concorrenziale dei miei clienti e che al 90% dei casi chi mi paga fa esattamente le stesse cose dei suoi concorrenti. Questo non è un errore madornale anzi, risulta la cosa più semplice da fare perché la regola «dell’erba del vicino è sempre più verde» vale.

Noi non sappiamo la situazione economica finanziaria di un nostro concorrente, noi non sappiamo se apparentemente quello che a noi piace del concorrente in realtà stia funzionando, ma quello che non dobbiamo fare è essere assiduamente COPIONI.

Copiare sempre porta ad una sola conclusione: ridurre al minimo la marginalità e i profitti della tua azienda.

E si dovesse verificare questa situazione il tuo pensiero unico sarebbe quello di chiudere ogni forma di presenza sul mercato e mettere in discussione quello che non si è fatto, peggio ancora colpevolizzare l’ambiente che ci circonda tipo la burocrazia, lo Stato, il cliente che non ha capito nulla su di te…

E allora cosa dobbiamo fare?

Te lo spiego in maniera molto semplice e spero veramente che questo consiglio possa esserti di grande aiuto.

Analizza la tua concorrenza cerca di capire cosa fanno tutti giorni per avere più clienti di te e in questa analisi porta a confronto anche quello che tu fai di identico a loro.”

Fatto questo, cerca di intuire un reale bisogno del potenziale cliente e che la tua concorrenza non soddisfa.

Ti faccio un esempio banale… Immagino che tu sia una pizzeria e che come tutte anche tu abbia un menu con più di 50 alternative da proporre ai tuoi clienti.

Tu, come i tuoi concorrenti, realizzate un prodotto di altissima qualità e che le varie alternative sono identiche l’una dall’altra. Allora cosa dovrebbe fare il cliente per decidere in quale pizzeria passare la serata se tutti fate la stessa e medesima cosa. A questo punto scattano delle leve mentali del cliente tipo quello di  optare per la tua concorrenza magari perché ha più spazio tra un tavolo e l’altro, o magari perché ha dei camerieri più simpatici.

Hai mai immaginato di chiedere al cliente se preferisse avere meno pizze proposte ma con un’esperienza di gusto migliore. Tipo hai mai pensato di essere l’unica pizzeria nella tua città specializzata nelle pizze al salame?

Ogni regione ha dei piccoli comuni che producono salame dolce, piccante di altissima qualità e chiaramente immaginati su una pizza, raggiungerebbero il massimo del gusto. Quante pizzerie conosci nella tua città che applicano questa tecnica nell’offrire unicità di tradotto?

Come questo esempio ci sono tante aree strategiche scoperte su cui poter intervenire per differenziarsi dalla concorrenza in modo da essere maggiormente attrattivi per la tua clientela.

Quindi per ricapitolare ti invito a intuire i tuoi punti di forza, a vedere se la tua concorrenza e altrettanto capace di lavorare nella tua stessa identica maniera, interviene, e a questo punto fare un periodo di prova sul mercato per valutare l’indice di gradimento della tua iniziativa.

Se questo articolo è stato di tuo interessante fammelo sapere lasciandomi un commento.

Se invece ritieni forse che sia giunto il momento di iniziare ad agire in maniera importante allora chiedimi un confronto gratuito su cui fare una bella chiacchierata per capire quali possono essere i tuoi immagini di intervento e se troverai la mia consulenza adeguata alle tue esigenze potresti valutare un rapporto di collaborazione con me.

Ciao e a presto