QUALI SAPONETTA USI?

Una saponetta è il più comune e sostituibile prodotto che sia mai esistito.

Non ci vuole un genio a produrla, deve togliere lo sporco e far sì che tu sia lindo e pulito; nient’altro.

Il suo unico compito è quello di farci sentire puliti, freschi, a nostro agio in qualunque situazione…

…anche se molti non condividono questo passaggio!

Una commodity tale che sembra praticamente impossibile differenziarla in qualsiasi modo, giusto?

La storia ci insegna qualcosa di differente.

Se guardo alle aziende che producono saponi, ai brand che ci sono in giro e a come sono stati differenziati, potrei quasi scrivere un intero libro sull’argomento.

Esistono tanti MARCHI che producono SAPONI, alcuni generici, altri profumati, altri con PH neutri.

Si parte da una normale saponetta che va bene per tutti e fa quello che deve fare: LAVARE.

E si arriva per esempio a Chilly, un sapone pensato solo e soltanto per l’igiene intima, venduto portando avanti l’idea che le zone intime abbiano bisogno di un PH diverso dal resto del corpo.

Il successo di questo marchio è noto a tutti…quando si pensa ad un sapone intimo “C’È CHILLY”.

E arrivati qua, potresti pensare: “e mo non si può più fare niente, c’è già Chilly!

E come fanno tutti gli imprenditori italiani (senza offesa): “faccio un sapone intimo migliore, ma un po’ più economico, così sceglieranno il mio”.

E invece le cose non vanno così.

Perché la comunicazione di Chilly è sempre stata rivolta ad un pubblico prettamente femminile…

Quindi non c’è speranza per nessun altro.

Ed invece ecco che si apre un’altra porta.

Proprio di recente è nato: Androclean.

Tutti i saponi intimi che hanno invaso il mercato si sono sempre rivolti alle donne considerandole il target migliore da aggredire.

Non so se è perché nella testa delle aziende gli uomini veri puzzano e non si lavano, o se è semplicemente la solita devianza mentale che porta a copiare spiccicato quello che fanno gli altri.

Molto spesso sento dire da parte di alcuni imprenditori, che il loro prodotto non può essere differenziato… il loro settore è così!

«…Se decidi di avere successo con un prodotto commodity, allora devi sapere che non esiste la stagnazione…è sempre possibile differenziarsi!…»

Di certo chi ha deciso di lanciare questo prodotto si è fermato un attimo per riflettere sulle sue potenzialità…capire come differenziarsi dalla concorrenza.

L’apatia è una brutta bestia…

Cosa voglio dire con questo?

Svegliarsi ogni mattina e farsi trasportare dalla corrente in piena è la cosa peggiore che ti possa succedere.

Il quotidiano non deve mai avere il sopravvento su di te. È una cosa che a lungo andare genera malumore.

Certo non è facile, sono anch’io un imprenditore come te, quindi capisco perfettamente le tue necessità, ma sapere che è SBAGLIATO, è già un buon inizio.

La consapevolezza di cosa sia giusto o sbagliato è il trampolino di lancio.

Quindi un consiglio che posso darti, aggrappati ad un ramoscello mentre vieni trasportato dalla corrente, e prova a capire con una barca…o meglio ancora, contro corrente.

Capire le reali esigenze del consumatore ti porta ad offrire un prodotto differenziante perfetto per seguire le direttive di una giusta strategia.

È esattamente quello che hanno fatto questi signori: sto parlando Androclean che si posiziona come

sapone intimo specifico per gli uomini”.

E nella sua descrizione, troviamo un chiaro esempio di copywriting legato al posizionamento.

Infatti, non ci sono grandi frasi creative, strani loghi colorati o robe del genere, ma invece:

  • quali sono gli ingredienti del prodotto e qual è il beneficio legato a ciascuno di loro;

  • perché l’uomo non dovrebbe usare detergenti intimi femminili;

  • perché i comuni saponi non sono adatti e anzi sono pericolosi;

  • per chi è pensato e studiato Androclean.

Come vedi, applicando i principi del marketing si può trasformare una banalità come il sapone in un prodotto fondamentale per ogni uomo, come Androclean.

E tu invece?

«Sei ancora convinto che non ci sia nulla da fare per quanto riguarda il tuo prodotto?»

«Pensi ancora di essere condannato a combattere per qualche centesimo in meno?»

«Subisci ancora ogni singolo attacco della concorrenza non sapendo come reagire?»

Se conosci le regole di basi dell’essere imprenditore, che significa anche conoscere le regole di base del marketing, non sarà più così facile subire la pressione della concorrenza.

Reagire DEVE essere la tua regola di base.

Non auto convincerti che non c’è più nulla da fare nel tuo settore…

Se ci è riuscito il SAPONE?!?!?!?!

Non sarò qui a dirti cosa sia giusto per te o meno, sono certo che dentro di te sia tutto chiaro…

Ripeto, sono anch’io un imprenditore, per questo motivo parlare con te collega sarà cosa facile, perché prima di teorizzare, ho fatto pratica.

Ma anche perché conosco il tuo scetticismo ti offro un’ora (1 ora) di consulenza gratuita per capire se ci sono le basi per fare qualcosa al tuo business, alla tua attività, o alla tua professione, se sei un libero professionista.

Lasciami i tuoi dati, ti contatterò quando prima per fissare un appuntamento con Te.

Telefono

(Potrai cancellarli o chiederne una copia facendo esplicita richiesta a info@imprenditoretop.it)

Grazie per avermi dato credito!